mastrokimono-castello-himeji

CASTELLO DI HIMEJI

Da bambino (influenzato senza dubbio dai cartoni animati), quando pensavo al Giappone, mi immaginavo abili samurai impegnati in costanti duelli e battaglie a difesa del signore feudale e del suo castello. A seguito dell’unità nazionale, molti di questi castelli sono stati volontariamente distrutti, perché inutili. Al giorno d’oggi, possiamo però ancora ammirarne 3 completamente originali e perfettamente conservati. Quello di Kumamoto nel Kyushu, quello di Matsumoto nel Giappone centrale ed infine quello che, a mio parere è quello più bello ed imponente: il Castello di Himeji (a soli 60 minuti da Kyoto), altrimenti conosciuto come “castello dell’Airone Bianco” per via delle mura di questo colore.

Questo castello, che non fu mai espugnato, è stato recentemente ristrutturato ed è possibile ammirarlo ora in tutto il suo splendore. Uno dei simboli del Paese, è stato usato come sfondo anche in molte rappresentazioni cinematografiche, tra cui film del grande registra Akira Kurosawa. Con un po’ di immaginazione, passeggiando nei dedali lungo le mura che portano al bastione centrale, potrete vedere i samurai schierati a difesa del loro Signore.

Condividi e dillo agli amici!


WHATSAPP whatsapp