Di tufo colorato e capolavori medievali. I tesori dell’Armenia.

Da € 1.290

oppure € al mese

7 Giorni / 6 Notti

L’Armenia è un paese dolce come le albicocche. Piccola ma incredibilmente ricca e complessa. L’Armenia ha una storia di tormenti e caparbietà, una cultura antichissima e ostinata che non si è lasciata soggiogare da nessun impero, un’ospitalità travolgente, una lingua misteriosa. Una terra di mercanti, di meravigliose croci di pietra e capolavori medievali. I cuori degli appassionati di storia e arte medievale ne saranno conquistati! Yerevan è la sua perla rosa, una città millenaria che risplende dei riflessi rosa del tufo, di vivacissimi localini, di architettura sovietica.

Itinerario

1° GIORNO: ITALIA - YEREVAN

Partenza dall’Italia per Yerevan. In aeroporto incontro con il vostro autista che vi accompagnerà in hotel e tempo libero a disposizione. Piccola ma incredibilmente ricca e complessa. L’Armenia ha una storia di tormenti e caparbietà, una cultura antichissima e ostinata che non si è lasciata soggiogare da nessuno, un’ospitalità travolgente, una lingua misteriosa. Una terra di mercanti, di meravigliose croci cristiane e capolavori medievali.

 

Hotel: Ani Central Inn o similare

2° GIORNO: YEREVAN

Colazione in hotel. Incontro con la guida e prima scoperta della città. L’edificio maestoso del Teatro Nazionale di Opera e Balletto, la scalinata monumentale Cascade opera del geniale architetto Alexandr Tamanyan così come gran parte della città, la Piazza della Repubblica perla di tufo rosa e cuore della capitale, la via amministrativa Baghramyan, le varie statue di personaggi illustri, ecc. Si procede con la sosta panoramica presso l’enorme statua di Madre Armenia e la visita al Matenadaran, museo di manoscritti antichi. Un luogo suggestivo che non può mancare è il memoriale di Tsitsernakaberd, dedicato alle vittime del Genocidio degli Armeni perpetrato dai Giovani Turchi agli inizi del XX secolo. Serata e cena libera che sarà occasione per apprezzare la vivacissima vita notturna della capitale.

3° GIORNO: YEREVAN-EDJMIATSIN-ZVARTNOTS-YEREVAN

Oggi si visiterà il principale centro religioso del paese: Edjmiatsin con la sua splendida cattedrale omonima sede del Catholikos (capo supremo della chiesa armena apostolica). Per chi lo desidera ci sarà la possibilità di assistere alla messa domenicale. Si proseguirà con la chiesa di Santa Hripsime risalente al VII secolo (dedicata ad una delle sante che furono martirizzate per la fede cristiana) ed ai ruderi della cattedrale di Zvartnots (VII secolo), sito patrimonio UNESCO, affascinante per la sua architettura imponente e le incisioni che pullulano di foglie di vite, melograno e acanto. Pranzo in locale tipico e ritorno a Yerevan. Visita al Vernissaje, imperdibile mercato delle pulci e dell’artigianato locale, dove fare incetta di sfiziosi souvenir.

4° GIORNO: YEREVAN-KHOR VIRAP-NORAVANQ-SELIM-NORATUS-DILIJAN

Attraverso vigneti, campi coltivati e albicocchi selvatici dominati dalla imponente mole dell’Ararat, si giunge al monastero di Khor Virap (secoli IV-XVII). Dal promontorio su cui sorge il monastero si gode una splendida vista sul monte Ararat, geograficamente situato in Turchia ma culturalmente e simbolicamente tanto caro alla terra armena. Nella regione di Vayots Dzor, la prossima tappa sarà il suggestivo monastero di Noravanq immerso nel silenzio totale dei rossicci altopiani che lo circondano. Pranzo in agriturismo con degustazione di vino locale. Superando il passo di Vardenyats si raggiunge il Caravanserraglio di Selim, costruzione in basalto nero risalente al XIV secolo che serviva da alloggio per le carovane che si spostavano dall’ Oriente verso l’Occidente e viceversa. Ci sarà poi l’antico cimitero di Noratus che con le sue circa ottocento steli rappresenta la più ricca distesa di khachqar, le famose croci armene decorate sulla pietra. Lungo la strada ci faremo ammaliare dal blu cangiante del lago di Sevan, uno dei più grandi laghi d’alta quota nel mondo, ricco di una specie di trota chiamata ishkhan. Affacciata sulle acque del lago la Casa degli Scrittori è un gioiello del costruttivismo sovietico. Dilijan attende alla fine della giornata.

Hotel: Dilijan Resort o similare

 

5° GIORNO: DILIJAN-ALAVERDI-AKHTALA-HAGHPAT

Colazione in hotel. Lasciando Dilijan ci si inoltra nelle montagne del Parco nazionale di Dilijan attraversando alpeggi e boschi di betulle. Qui sorgono i piccoli villaggi dei Molokani, misteriose comunità di origine russa con un antico credo cristiano, stabilitasi quasi due secoli fa in Armenia. Si prosegue per la città di Vanadzor, situata proprio all’imboccatura della gola del fiume Debed. Qui si visiterà il laboratorio di un maestro di khachqar. Partenza per la regione di Lori, al confine con la Georgia e famosa per le sue verdi foreste. Lungo il percorso ci fermeremo ad Alaverdi presso l’antico ponte di Sanahin (XII secolo) costruito sul fiume Debed sotto il patrocinio della regina Tamara. Superando la pittoresca gola del Debed arriveremo alla chiesa fortificata di Akhtala. I numerosi affreschi originali del medioevo rendono la chiesa particolarmente suggestiva ed affascinante. Un altro complesso importante in questa area è il monastero di Haghpat, patrimonio dell’Unesco e modello perfetto per apprezzare l’architettura armena religiosa. Sistemazione in albergo nel villaggio di Haghpat.

Hotel: Qefilyan o similare

6° GIORNO: HAGHPAT-GYUMRI -MARMASHEN-YEREVAN

Dopo la prima colazione si fa il check-out e si parte per la regione di Shirak, questa volta al confine con la Turchia. Situata lungo il fiume Akhuryan e sovrastata dal monte Aragats, è una regione ancora poco esplorata. Si raggiunge la città di Gyumri (chiamata originariamente Kumayri, successivamente Alessandropoli sotto il dominio zarista e Leninakan sotto il dominio sovietico). Gyumri è la seconda città dell’Armenia dopo la capitale Yerevan. Se a Yerevan è il tufo rosa ad essere dominante a Gyumri è il tufo nero. Una tappa interessante per fare la prima conoscenza con la città sarà il Museo Etnografico che sorge in uno degli edifici più belli di Gyumri. Si prosegue con la visita al monastero di Marmashen (X-XI secolo), uno dei capolavori dell’architettura classica armena medievale, collocato nella gola del fiume Akhuryan, a 12 km di distanza da Gyumri. Rientro a Gyumri, pranzo libero. Nel pomeriggio si effettua una piacevole passeggiata nel centro storico della città che partirà dalla Piazza di Vardanants su cui si affacciano il Municipio, il cinema Hoktember, la chiesa di Yot Verq e quella di Surb Amenaprkich. Partenza per Yerevan.

 

7° GIORNO: YEREVAN-GARNI-GEGHARD-YEREVAN - ITALIA

Dopo la prima colazione ci si dirige verso la regione di Kotayq. Dopo una breve sosta panoramica presso l’Arco di Charents (nome del poeta armeno Yeghishe Charents) sosta per la visita del tempio di Garni e del monastero di Ghegardavanq. Il monastero, costruito nella roccia, è una gemma dell’architettura armena religiosa. Pranzo presso famiglia locale a Garni. La tappa successiva sarà prevista al canyon di Garni per ammirare le spettacolari formazioni di basalto che somigliano a canne d’organo. Rientro a Yerevan. Trasferimento in tempo utile in aeroporto per la partenza per l’Italia.

Servizi inclusi

Tour di gruppo in italiano con partenze a date fisse senza accompagnatore dall’Italia. Prezzi a persona, calcolati sulla base di minimo 2 viaggiatori in camera doppia, da riconfermare tramite preventivo.

NB: E’ possibile e anzi consigliabile aggiungere delle notti prima o dopo il tour a Yerevan.

Supplemento singola: 180 €

Per i turisti italiani non è richiesto il visto d’entrata

DATE DI PARTENZA 2024

Consulta la sezione DATE DI PARTENZA

LA QUOTA COMPRENDE

Tutti i trasferimenti come da programma

Sistemazione in hotel 3* con trattamento di pernottamento e prima colazione

Pasti: mezza pensione (5 pranzi e 2 cene)

Escursioni previste nel programma con guida in lingua italiana

Ingressi ai siti menzionati nel programma

Materiale esclusivo Mastro Matrioska per prepararsi al viaggio

Assistenza 24H dall’Italia

Assicurazione base medico bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

Voli internazionali e Tasse aeroportuali verranno calcolati in base al vostro aeroporto di partenza

Pasti non indicati in programma o indicati come liberi

Bevande alcoliche

Mance e spese personali

Eventuali escursioni facoltative

Quanto non indicato nella voce “la quota comprende”

DATE DI PARTENZA 2024

12-18 Aprile

26 Aprile-02 Maggio

10-16 Maggio

31 Maggio-06 Giugno

21-27 Giugno

28 Giugno-04 Luglio

12-18 Luglio

02-08 Agosto

09-15 Agosto

23-29 Agosto

06-12 Settembre

27 Setembre-03 Ottobre

18-24 Ottobre

01-07 Novembre

15-21 Novembre

Quota di iscrizione:  € 80

Condividi e dillo agli amici!